Salta al contenuto

Contenuto

Per il 2023 viene ampliato il sistema di agevolazioni sociali basato sull’ISEE per le famiglie in condizioni economiche disagiate. Grazie all’accordo tra il Comune e le principali associazioni sindacali vengono rafforzate le agevolazioni sociali della Tariffa rifiuti a sostegno delle famiglie a basso reddito, aumentando gli importi e aggiungendo la fattispecie delle famiglie numerose con almeno quattro figli a carico.

In particolare, viene ampliata la riduzione della quota variabile alle famiglie con Isee fino a 12.500,00 Euro o fino a 20.000 Euro se nel nucleo sono presenti almeno 4 figli a carico.

Tutte le agevolazioni sono condizionate dalla verifica della regolarità dei pagamenti TARI sulle annualità pregresse.

A chi si rivolge

A favore delle utenze domestiche residenti vengono previste le seguenti agevolazioni:

- a favore dei nuclei familiari aventi un valore ISEE ordinario pari o inferiore ad Euro 6.000,00:
riduzione del 100% della quota variabile della tariffa;

- a favore dei nuclei familiari aventi un
ISEE ordinario da Euro 6.000,01 fino ad Euro 12.500,00 oppure ISEE ordinario fino a Euro 20.000,00 con almeno 4 figli a carico:
riduzione del 100% della quota variabile, fino a concorrenza della cifra stabilita a bilancio, di anno in anno, dopo la quale si provvederà ad un riparto proporzionale in base al numero delle richieste pervenute.

Il possesso dei requisiti per l’accesso all’agevolazione, presuppone un ISEE ordinario in corso di validità alla data di presentazione della relativa comunicazione. Il numero dei 4 figli a carico per accedere all’agevolazione dovrà essere dichiarato con riferimento alla data di sottoscrizione della dichiarazione sostitutiva unica compilata per ottenere l’ ISEE.
Inoltre l’accoglimento delle suddette agevolazioni è condizionato dalla verifica della regolarità dei pagamenti TARI delle annualità pregresse. Non si considerano insolute le annualità per le quali sia stato concesso dal Comune un piano di rateizzazione a condizione che il debitore non risulti decaduto per il mancato adempimento al pagamento delle rate così come previsto dall’art 13 comma 6 del Regolamento Generale delle Entrate del Comune di Campegine.


L’applicazione della riduzione è riconosciuta, a pena di decadenza, a condizione che gli interessati presentino al Comune, entro il 15 settembre dell’anno per il quale si richiede l’agevolazione, una comunicazione redatta su apposito modello,  e dal quale risulti la sussistenza dei presupposti per l’accesso all’agevolazione. Al modello dovrà essere allegata una copia dell'attestazione isee.

La domanda ,con allegata l'attestazione isee, può essere: 

  • consegnata presso il Servizio Tributi - Piazza Caduti del Macinato, 1 Campegine (RE) telefono 0522 677917
  • inviata per posta elettronica al seguente indirizzo tributi@comune.campegine.re.it

    La comunicazione dovrà essere rinnovata ogni anno, a pena di decadenza, nell’intervallo temporale sopra specificato.

A cura di

Questa pagina è gestita da

Gestione IMU e TARI e relativi controlli.

Ultimo aggiornamento: 04-05-2023, 14:05

Contenuti correlati

Altri argomenti:
Imposte